UNICO 2014, i controlli per il visto di conformità prima dell’invio di domani

Scade domani 30 settembre il termine per la presentazione del modello UNICO 2014 da parte dei contribuenti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare. A tal fine, occorre che l’intermediario che presta l’assistenza fiscale effettui le opportune verifiche prima dell’apposizione del visto di conformità, che da quest’anno si applica in caso di compensazione di tutti i tipi di crediti (Irpef, Ires, Iva…) che siano di importo superiore a 15.000 euro. La Circolare n. 28/E/2014, che fornisce una check list dei controlli minimi da effettuare, precisa che, per il 2013 (UNICO 2014), ferma restando la verifica della liquidazione della dichiarazione, nonché il riscontro della regolare tenuta e conservazione delle scritture contabili obbligatorie, il controllo può comunque essere limitato agli elementi da cui scaturisce direttamente il credito che, a titolo esemplificativo, possono riguardare: duplicazioni di versamento; errato versamento di ritenute; crediti d’imposta; imposte sostitutive; eccedenze dell’anno precedente relativamente alla verifica dell’esposizione del credito nella relativa dichiarazione.