UNICO 2012: regime per la trasparenza fiscale ancora “al buio”

Entro lunedì 1° ottobre, termine per la presentazione telematica di UNICO 2012, i contribuenti diversi dalle società di capitali devono dichiarare se intendono optare per il nuovo regime di trasparenza fiscale introdotto dall’art. 10, commi 1-8, del Decreto salva-Italia (D.L. n. 201/2011). Si tratta, però, di una scelta al buio, in quanto mancano ancora i provvedimenti attuativi e gli opportuni chiarimenti. L’opzione, se scelta, ha effetto dal 1° gennaio 2013 e prevede per il contribuente l’obbligo di trasmettere in via telematica alle Entrate corrispettivi, fatture emesse e ricevute e risultanze di acquisti e cessioni per le quali non c’è l’obbligo di emettere la fattura e l’obbligo di istituzione di un conto corrente dedicato all’attività; dall’altro lato, tale comportamento trasparente dà benefici fiscali ed il tutoraggio fiscale da parte dell’Agenzia delle Entrate, che provvede ad eseguire alcuni adempimenti per conto del contribuente.