PRIMO PIANO

Srl, il parere del Notariato sui versamenti delle quote

Dal Consiglio Nazionale del Notariato sono giunte ieri, con una nota, le prime istruzioni sui versamenti da effettuare per costituire nuove Srl alla luce delle novità introdotte dal Decreto lavoro (D.L. n. 76/2013, convertito in legge). In particolare, secondo il Notariato, non si può usare l’assegno bancario, in quanto non sarebbe idoneo a garantire l’effettività dei conferimenti. Si può, invece, usare il denaro contante, ma solo per importi inferiori a 1.000 euro, oppure il bonifico bancario a favore di uno degli amministratori nominandi. Il metodo dominante resta, comunque, quello dell’assegno circolare intestato a nome della costituenda società oppure a nome dell’amministratore nominando.