PRIMO PIANO

Spesometro obbligatorio anche per gli enti pubblici

Se fino al 2011 gli enti pubblici erano esclusi dal campo di applicazione dello spesometro, dal 2012, invece, se in possesso di partita Iva rientrano a pieno titolo nel campo di applicazione dell’adempimento, limitatamente alle operazioni di carattere commerciale. Questo è quanto si evince dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 2 agosto. Pertanto restano esclusi lo Stato, le Regioni, le Province i Comuni e gli altri organismi di diritto pubblico (come ad esempio le università statali, le Asl ecc…) per le operazioni effettuate e ricevute nell’ambito delle proprie attività istituzionali. Si ricorda che il termine di invio dello spesometro per le operazioni relative al 2012 scade il 12 novembre 2013.