Banche e Imprese

Ritenuta sui bonifici per interventi edilizi: si passa dal 4% all’8%

Tra le misure del Ddl di Stabilità 2015, è previsto anche il raddoppio, dal 4% all’8%, della misura della ritenuta d’acconto prevista dall’articolo 25, comma 1, del D.L. n. 78/2010, operata da banche e Poste italiane sull’accredito dei pagamenti effettuati con bonifico dai contribuenti che intendono beneficiare delle detrazioni per interventi edilizi e per interventi volti al risparmio energetico e del bonus mobili. Attualmente, non è prevista una norma sulla decorrenza di tale novità, quindi la nuova ritenuta si dovrebbe applicare sugli accreditamenti effettuati a partire dal 1° gennaio 2015.
 

Nessun articolo correlato