Versamenti delle Imposte

Riscossione: dilazione fino a 10 anni per le somme iscritte a ruolo

Il decreto del fare (D.l. 69/2013) ha introdotto all’art. 19 del D.pr. 602/1972 il nuovo comma 1-quinquies che permette di usufruire di un maggior termine per il pagamento delle somme iscritte a ruolo per il contribuente che si trova in una comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica. Il debito potrà essere dilazionato fino a 120 rate mensili (quindi fino a 10 anni). L’accesso alla proroga è tuttavia condizionato al possesso di alcuni requisiti: accertata impossibilità di assolvere il pagamento secondo un piano di rateazione ordinario, valutazione della solvibilità in relazione al piano di rateazione concesso. Le modalità di attuazione della norma dovranno essere definite con un decreto dell’Economia da emanare entro 30 giorni.