Regime premiale studi di settore, ecco gli ammessi per il 2012

Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 5 luglio 2013, sono stati individuati gli studi di settore ammessi, per l’anno d’imposta 2012, al regime premiale previsto dal “decreto salva Italia” (articolo 10, commi da 9 a 13, del D.L. n. 201/2011). Per il periodo d’imposta 2012, i contribuenti interessati sono quelli che applicano gli studi di settore indicati nell’allegato n.1 del Provvedimento. Sono stati confermati i criteri previsti per lo scorso anno. Viene aggiunto, tuttavia, un nuovo criterio, in base al quale il regime premiale per il 2012 si applica anche ai contribuenti che applicano gli studi di settore che presentano almeno tre diverse tipologie tra quelle indicate e che allo stesso tempo presentano il nuovo indicatore di coerenza “Indice di copertura del costo per il godimento di beni di terzi e degli ammortamenti” introdotto con il Dm del 28 marzo 2013. Il regime premiale prevede l’esclusione da accertamenti analitico-presuntivi basati sulle presunzioni semplici, la riduzione di un anno dei termini di decadenza per l’attività di accertamento e la determinazione sintetica del reddito complessivo ammessa a condizione che lo stesso ecceda di almeno un terzo quello dichiarato.