Lavoro Dipendente

Premi di produttività 2013, definite le regole

E’ stato firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri il D.p.c.m. che definisce i criteri per lo sgravio dei premi di produttività per l’anno 2013. Il reddito annuo lordo massimo percepito dai dipendenti del settore privato per poter applicare l’imposta sostitutiva del 10% sui premi di risultato 2013 è stato fissato a 40.000 euro (per lo sgravio relativo al precedente anno, il reddito annuo lordo era invece pari a 30.000 euro). Il beneficio riconosciuto non può, comunque, essere superiore a 2.500 euro lordi. L’incentivo riguarderà l’attivazione di almeno una di queste misure: “Ridefinizione dei sistemi di orari e della loro distribuzione”, “Introduzione di una distribuzione flessibile delle ferie”, “Adozione di misure volte a rendere compatibile l’impiego di nuove tecnologie”, “Attivazione di interventi in materia di fungibilità delle mansioni”.