Accertamento e controlli

Possibile il concorso di reato tra dichiarazione infedele e occultamento di documenti contabili

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 33504 depositata ieri 30 agosto 2012, ha affermato che il reato di dichiarazione infedele (art. 4, D. Lgs. n. 74/2000) può intervenire “in continuazione” con il reato di occultamento o distruzione di documenti contabili (art. 10, D. Lgs. n. 74/2000), ravvisando quindi la possibilità di concorso tra i due tipi di reato. La sentenza sembra entrare in palese contrasto  con quanto affermato dalla stessa Cassazione nella sentenza n. 12455 del 3 aprile 2012, dove si affermava che non esiste alcun tipo di relazione tra le due fattispecie di reato.