PRIMO PIANO

Misuratori fiscali di cassa, dal 2014 niente comunicazione cartacea

Con il provvedimento direttoriale del 17 dicembre 2013, l’Agenzia delle Entrate, nel rispetto di quanto annunciato nel corso della conferenza stampa tenutasi lo scorso 3 luglio sulle semplificazioni in arrivo, ha sancito l’eliminazione dell’obbligo di inviare, in forma cartacea con raccomandata a/r alla direzione provinciale delle Entrate competente, la comunicazione di attivazione, variazione e disinstallazione dei misuratori fiscali. Le informazioni contenute in tale comunicazione, infatti, (ragione sociale, sede, partita Iva, estremi del registratore di cassa, dati del centro di assistenza e del tecnico che effettua la verificazione periodica), sono già presenti nel libretto fiscale di dotazione dell’apparecchio misuratore e sono comunicate telematicamente da chi procede alla verificazione periodica all’atto dell’installazione o disinstallazione della macchina. La cancellazione scatterà dal 2014. Inoltre, ora la prima verificazione periodica potrà essere effettuata al momento della messa in servizio del misuratore, direttamente dal laboratorio o dal fabbricante abilitati: in passato, invece, la prima verificazione periodica spettava al fabbricante, contestualmente al controllo di conformità, quindi poteva avvenire anche prima dell’attivazione del misuratore.