PRIMO PIANO

Iva e-book al 4%

Con un emendamento al Ddl di Stabilità in discussione alla Camera, è stata prevista la riduzione dell'aliquota Iva per gli e-book (i libri e i periodici in formato elettronico), che passa dal 22 al 4%. In questo modo i libri in formato elettronico vengono equiparati a quelli cartacei. Si stima che la riduzione dell'aliquota comporterà una perdita di gettito per l'Erario di 7,2 milioni di euro. La copertura è stata trovata attingendo dal fondo per gli interventi strutturali di politica economica. Bisognerà in ogni caso capire cosa ne penserà a riguardo la Commissione Ue; Bruxelles, infatti, non ha mai nascosto la contrarietà a equiparare i prodotti digitali a quelli cartacei.