Versamenti delle Imposte

IMU, pubblicati i codici tributo per gli immobili ad uso produttivo

Con la Risoluzione n. 33/E pubblicata ieri 21 maggio 2013, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento dell'IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D. In base a quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2013 (art. 1, comma 380, lett. f) e g), Legge n. 228/2012), il gettito IMU derivante da tali immobili è riservato allo Stato con aliquota standard dello 0,76%. I Comuni possono aumentare tale aliquota standard sino a 0,3 punti percentuali e, in tal caso, il maggior gettito IMU derivante da tale incremento va ai Comuni (come chiarito dalla Risoluzione n. 5/DF del 28.03.2013). Per tale ragione, i codici tributo istituiti sono due: "3925" per la quota IMU riservata allo Stato (aliquota 0,76%) e "3930" per la maggiore quota IMU derivante dall'eventuale incremento deciso dal Comune. in caso di ravvedimento, le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all’imposta dovuta.
 

Nessun articolo correlato