Successioni

Imposta di successione: dall’attivo ereditario possibile dedurre il mutuo

Con la sentenza n. 9957 del 15 maggio 2015, la Corte di Cassazione ha affermato che, ai fini del calcolo dell’imposta di successione, è possibile dedurre dal patrimonio ereditario il valore del mutuo fondiario contratto dal defunto per ristrutturare un bene di una società di cui risultava socio. A parere dei giudici della Cassazione, infatti, non è necessario che i debiti siano stati contratti in relazione a beni di proprietà del defunto e compresi nell’attivo ereditario, ma possono essere dedotti anche debiti diversi da questi. Per la Cassazione, è rilevante solo la titolarità del debito in capo al defunto.