La casa

Immobili all’estero: vale il valore catastale estero

Con la conversione in legge del D.L. n. 16/2012 è cambiata la determinazione della base imponibile degli immobili detenuti all’estero. La stesura definitiva del decreto prevede che per tali immobili la base imponibile sia costituita dal valore catastale come determinato nel Paese UE/SEE in cui l’immobile è situato ai fini dell’assolvimento delle imposte di natura patrimoniale o reddituale. Solo in mancanza di tale valore si utilizza il costo d’acquisto o, se questo non è noto, il valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è sito l’immobile.

Lascia un commento