Verifiche fiscali Guardia di Finanza

Guardia di finanza: controlli sempre più frequenti

Pubblicato dalla Guardia di Finanza 2018 il piano straordinario di controlli estivi 2018, a tutela dei cittadini e delle imprese sane. Tra i settori operativi “rafforzati” vi sono quelli tipicamente estivi: la lotta all’abusivismo commerciale, all’evasione fiscale legata alle case-vacanze, alle truffe del carburante, al “caporalato” e alla contraffazione, ai prodotti non sicuri e ai traffici di droga, in parte destinata a rifornire le località di villeggiatura. Come si legge nel comunicato stampa pubblicato sul sito della GdF, i risultati sono stati i seguenti:

  • 2.187 venditori abusivi individuati: si tratta di persone che non hanno mai richiesto la licenza e i permessi previsti dalla normativa commerciale e di pubblica sicurezza ovvero di quegli esercenti che, seppur in regola con le autorizzazioni, non hanno mai comunicato al Fisco l’avvio delle attività o non hanno mai installato gli apparecchi per l’emissione dello scontrino;
  • 2.080 lavoratori senza contratto o pagati con somme “fuori busta”, di cui 22 minori. Denunciati 51 datori di lavoro;
  • 450 casi di affitti “in nero” scoperti: irregolare il 50% dei controlli. Anche quest’estate sotto la lente d’ingrandimento delle Fiamme Gialle sono finiti i proprietari di seconde e terze case per gli affitti nelle località di vacanza: degli 895 controlli complessivamente svolti, uno su due è risultato irregolare. 539 le violazioni rilevate.
  • 210 mila articoli contraffatti o non sicuri tolti dal mercato ogni giorno per un totale di 9 milioni e mezzo di prodotti sequestrati;
  • 1.379 distributori stradali controllati: irregolare 1 ogni 5. Sequestrato mezzo milione di litri di carburanti. Nel periodo estivo milioni di cittadini si mettono in viaggio per raggiungere le località di villeggiatura, facendo la gioia di alcuni disonesti gestori di impianti di carburante o di organizzazioni criminali strutturate, pronti ad approfittarne. Dei 1.379 distributori stradali di carburante controllati su tutto il territorio nazionale, uno su cinque è risultato irregolare: 330 sono le violazioni constatate, delle quali 176 riferite alla disciplina prezzi con sanzioni amministrative a carico dei gestori degli impianti. Tra i casi di frode scoperti le classiche truffe nell’erogazione di carburante e miscelazioni abusive, oltre a immissioni in consumo in evasione d’accisa;
  • 325 punti clandestini di raccolta scommesse scoperti e 114 “slot” sequestrate;
  • 583 persone identificate nel corso di accertamenti sui flussi di denaro canalizzati tramite “money transfer” Controlli mirati nei confronti dei trasferimenti di denaro da un Paese all’altro allo scopo di prevenire l’utilizzo dei circuiti di pagamento alternativi ai canali bancari per finalità di riciclaggio di proventi illeciti o di finanziamento del terrorismo;
  • 16 milioni di euro non dichiarati intercettati presso i valichi di frontiera, i porti e gli aeroporti. 738 le violazioni rilevate. Sequestri per oltre 900mila euro;
  • 4.700 operazioni contro i traffici di sostanze stupefacenti, armi, rifiuti e tabacchi;
  • 1.426 interventi di polizia in mare: oltre 500 le irregolarità emerse;
  • 136 missioni di ricerca e salvataggio del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

 

Nessun articolo correlato