PRIMO PIANO

Diritto camerale: meno 35% dal 2015

L’art. 28 del D.l. 90/2014, convertito in Legge 114/2014 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 18.8.2014), prevede una riduzione del diritto camerale dovuto dalle imprese del 35% a partire dal 2015, del 40% dal 2016 e del 50% dal 2017. Ciò significa che le imprese individuali che per il 2014 hanno pagato il diritto annuale fisso di 88 Euro, dal 2015 pagheranno 57,20 Euro, mentre le imprese costituite come società semplici, non agricole, che pagano il diritto annuale in misura fissa di 200 Euro, dal 2015 pagheranno 130 Euro. Il comma 2 dell’art. 28, inserito in sede di conversione in legge del decreto, precisa che le tariffe e i diritti camerali sono fissati sulla base di costi standard definiti dal ministero dello sviluppo economico, sentite la società per gli studi di settore (Sose) e Unioncamere, secondo criteri di efficienza da conseguire anche attraverso l’accorpamento degli enti e degli organismi del sistema camerale e lo svolgimento delle funzioni in forma associata.