Agevolazioni Covid-19

Credito investimenti nel Mezzogiorno: tutto è pronto per partire

Per usufruire del credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno tutto è pronto. Dopo il provvedimento del 24 marzo 2016  che ha approvato il modello per la presentazione della domanda da effettuare telematicamente dal 30 giugno 2016 al 31 dicembre 2019, con l’utilizzo del software denominato “Creditoinvestimentisud”, con una risoluzione di ieri 4 luglio la n. 51 è stato istituito anche il Codice Tributo per l’utilizzo del credito.

Il Codice Tributo è il 6869” denominato “Credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno – articolo 1, commi 98-108, legge 28 dicembre 2015, n. 208”. 

Il credito  di imposta spetta alle imprese ubicate nelle regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo), per gli acquisti di beni strumentali nuovi acquistati a decorrere dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019.

L’acquisto di beni strumentali puo’ essere effettuato anche mediante contratti di locazione finanziaria e devono essere destinati a strutture produttive già esistenti o che vengono impiantate nel territorio del Mezzogiorno.

 L'agevolazione non si applica alle imprese in difficoltà, nè ai soggetti che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.