Accertamento e controlli

Controlli della Guardia di Finanza: le linee guida 2012

Il Comando generale della Guardia di Finanza ha indicato le linee guida per l’attività 2012. I contribuenti sono suddivisi in tre fasce in base al volume di affari: la prima fascia va da zero a 5 milioni di euro, la seconda arriva fino a 10 – 20 milioni di euro, la terza per importi superiori. I comandanti della Gdf regionali possono comunque rimodulare tali fasce in base alle esigenze locali. E’ incentivata la qualità e la selettività degli interventi, che si focalizzeranno su Paradisi fiscali, trust e società fiduciarie, imprese “apri e chiudi”, imprese “in perdita sistematica”, compensazioni indebite effettuate da imprese con ruoli scaduti e non pagati, soggetti che hanno aderito al condono 2003 ma non hanno pagato quanto dovuto, enti non commerciali che in realtà svolgono attività economiche.

Lascia un commento