Il Condominio

Conciliazione obbligatoria bocciata dalla Consulta

La Corte Costituzionale ha diffuso ieri una nota in cui dichiara l’illegittimità costituzionale per eccesso di delega legislativa della disciplina sulla conciliazione obbligatoria delle controversie civili e commerciali introdotta dal decreto 28 del 4 marzo 2010 . Dall’anno scorso la riforma ha interessato le liti per diritti reali, successioni locazioni responsabilità dei medici e diffamazione a mezzo stampa mentre dal 20 marzo 2012 si era estesa alle liti condominiali e al risarcimento danni auto. La conciliazione resta quindi solo una facoltà del cittadino, non un obbligo.

Nessun articolo correlato