Commissioni bancarie su affidamenti e sconfinamenti: il decreto attuativo

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, essendo anche Presidente del Cicr (Comitato Interministeriale per il Credito ed il Risparmio), nonché Ministro dell’Economia, ha varato il 30 giugno un Decreto, reso noto solo il 4 luglio, con cui vengono dettate le regole attuative sulla remunerazione degli affidamenti e degli sconfinamenti dei conti correnti a decorrere dal 1° luglio. La commissione sull’affidamento si applica nella misura massima dello 0,50% per trimestre sull’intera somma messa a disposizione del cliente, non solo sulla parte inutilizzata. Per quanto riguarda gli sconfinamenti, viene confermato che la commissione bancaria non si applica se lo sconfinamento non supera i € 500 e durata non è superiore a 7 giorni consecutivi e per una sola volta a trimestre solare.