Agevolazioni Covid-19

Bonus cultura per i 18enni: le regole di utilizzo della Carta elettronica

Definite le modalità di attribuzione e utilizzo della Carta elettronica (art. 1, comma 979 della Legge di Stabilità 2016 n. 208/2015, il c.d. "Bonus cultura"), con la pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica del 15/09/2016 n. 187.

La Carta elettronica è concessa in favore dei soggetti residenti in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità, che compiono 18 anni nel 2016, dell'importo nominale massimo di euro 500 per l'anno 2016,  e può essere utilizzata per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l'acquisto di libri nonchè per l'ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali e spettacoli dal vivo.

Per l’attivazione della Carta, i soggetti beneficiari devono provvedere alla registrazione sull’apposita piattaforma entro il 31 gennaio 2017 (tuttavia per poter cominciare a scaricare i buoni è necessario un passaggio preliminare, i ragazzi devono prima richiedere l'identità digitale – Spid sul sito www.18app.it, qui tutte le istruzione per richiedere l'identità digitale).

La Carta è utilizzabile, entro e non oltre il 31 dicembre 2017, attraverso buoni di spesa, ciascun buono di spesa è individuale e nominativo e può essere speso esclusivamente dal beneficiario registrato.

I buoni di spesa sono generati dal beneficiario, che inserisce i dati richiesti sulla piattaforma elettronica, e impiegati per gli acquisti. L'accettazione del buono di spesa da parte degli esercizi commerciali determina la riduzione, pari all'importo del buono di spesa medesimo, del credito disponibile in capo al beneficiario.