Dichiarazione 730

730 integrativo: domani il termine ultimo per l’invio

E' domani il termine ultimo per l'invio per poter presentare il 730/2016 integrativo di quello consegnato nei termini, per l'anno di imposta 2015. In questo caso il modello va presentato obbligatoriamente attraverso l’intermediazione di un Caf o di un professionista abilitato, a cui va esibita anche tutta la documentazione di supporto necessaria (Cu, spese detraibili/deducibili) per il controllo della conformità.

La presentazione del 730 integrativo consente il rimborso residuo direttamente dal datore di lavoro con il conguaglio in busta paga del dipendente nel corso del mese di novembre, senza la necessità di dover chiedere rimborsi.

Il 730/2016 integrativo è un’integrazione della dichiarazione “a favore” del contribuente, che può essere presentato in queste ipotesi:

  1. codice 1 casella "730 integrativo" →modifiche e/o integrazioni di dati presenti nel modello originario da cui scaturiscono un maggior importo a credito, un minor debito, o un’ imposta pari a quella determinata con il modello precedente.
  2. codice 2 casella "730 integrativo" →la modifica e/o integrazione di dati presenti nel modello 730 precedentemente presentato sulle generalità del sostituto d’imposta che non ha permesso il rimborso,
  3. codice 3 casella "730 integrativo" →modifiche e/o integrazioni di dati presenti nel modello 730 originario relativi sia al sostituto d’imposta che ad altri dati della dichiarazione (come oneri deducibili e/o detraibili) da cui scaturiscono un maggior credito o un minor debito o un’ imposta pari a quella determinata con il 730 originario.