Imposta di registro

Registrazione Contratti di Locazione con il nuovo Modello IRIS

L’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 14 luglio 2011 ha istituito il nuovo modello IRIS che dovrà essere utilizzato per la registrazione dei contratti di locazione degli immobili ad uso abitativo nel caso in cui il locatore non ha optato per la cedolare secca.

Il modello IRIS può essere utilizzato soltanto se il contratto di locazione presenta le seguenti caratteristiche:

  • un numero di locatori e di conduttori non superiore a tre e nessuno dei locatari esercita l’opzione per la cedolare secca
  • una sola unità abitativa ed un numero di pertinenze non superiore a tre
  • tutti gli immobili devono essere censiti con attribuzione di rendita
  • il contratto contiene esclusivamente il rapporto di locazione e non comprende clausole aggiuntive
  • il contratto è stipulato tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione
  • il contratto non dà diritto alla riduzione della base imponibile per l’applicazione dell’imposta di registro (es. contratto di locazione a canone concordato per alloggi in Comuni ad elevata “tensione abitativa”)

Deve essere trasmesso all’Agenzia delle Entrate esclusivamente per via telematica direttamente dal locatore o dal conduttore firmatario della denuncia oppure tramite un intermediario abilitato.

In allegato il Provvedimento e il Modello con relative istruzioni.

Allegati:

Lascia un commento