Archiviazione sostitutiva

Fattura elettronica: ulteriori istruzioni

Con Circolare del 24 giugno 2014 n. 18/E l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in relazione alle modifiche introdotte dalla legge di stabilità 2013 alla disciplina sulla fatturazione elettronica nonché, nella Parte II della circolare, vengono fornite sintetiche risposte ai quesiti pervenuti in generale in materia di obblighi di fatturazione.
 
La Circolare è suddivisa in due parti, la prima fornisce indicazioni dic arattere generale sulla fattura elettronica e i requisiti che deve avere, mentre la seconda parte affronta temi più specifici a fronte di quesiti pervenuti dai contribuenti.
 
Indice:
 
PARTE I
PREMESSA
1 LA FATTURA ELETTRONICA
1.1 DEFINIZIONE
1.2 REQUISITI DELLA FATTURA ELETTRONICA
1.3 MODALITÀ CHE GARANTISCONO I REQUISITI DELLA FATTURA ELETTRONICA
1.3.1 Sistema di controllo di gestione
1.3.2 Apposizione della firma elettronica qualificata o digitale dell’emittente
1.3.3 Sistema EDI (Electronic Data Interchange)
1.4 INVIO DELLA FATTURA ELETTRONICA
1.5 CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA
PARTE II
QUESITI A DOMANDA E RISPOSTA
1. Fattura differita, di cui all’articolo 21, comma 4, lettera a), idonea documentazione per le prestazioni di servizio e unica operazione nel corso del mese.
2. Fattura semplificata. Alternatività tra i dati identificativi del cessionario/ committente
3. Fattura semplificata. Modalità di registrazione
4. La fattura semplificata. Fattura rettificativa
5. Fattura semplificata e c.d. “fattura/ricevuta fiscale”
 
Allegati:

Nessun articolo correlato