Attualità

Decreto capienze spettacoli, eventi e discoteche: il testo pubblicato in GU

Pubblicato in GU il Decreto dell' 08.10.2021 n. 139, c.d. "Decreto capienze", contenente disposizioni urgenti per l'accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonchè per l'organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali. 

Il decreto è entrato in vigore il 9 ottobre. 

Disposizioni in materia di spettacoli aperti al pubblico, di eventi e competizioni sportivi e di discoteche

L'articolo 1 apporta diverse modifiche al DL del 22 aprile 202, n. 52. In tema di spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all'aperto, si prevede che:

  • in zona gialla, la capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata. 
  • in zona bianca, la capienza consentita è del 100% di quella massima autorizzata sia all’aperto che al chiuso. Inoltre l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19.

Discoteche

Nelle sale da ballo, discoteche e locali assimilati:

  • la capienza non può essere superiore al 75% di quella massima autorizzata all'aperto 
  • e al 50% al chiuso. Nei locali al chiuso deve essere garantita la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria.

Musei

Nelle strutture museali è stata eliminata la distanza interpersonale di un metro.

Pubblico a eventi e competizioni sportive

Relativamente alla partecipazione del pubblico sia agli eventi e alle competizioni di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali sia agli eventi e alle competizioni sportivi diversi da quelli richiamati:

  • in zona gialla, la capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata all'aperto e al 35% al chiuso.
  • in zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 75% di quella massima autorizzata all'aperto e al 60% al chiuso.

Le percentuali massime di capienza di cui sopra si applicano a ciascuno dei settori dedicati alla presenza del pubblico nei luoghi di svolgimento degli eventi e competizioni sportivi. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana, sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico. Quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui al presente comma, gli eventi e le competizioni sportivi si svolgono senza la presenza di pubblico.

Allegati: